La Vaniglia Tahitensis è un orchidea dell’isola di Tahiti della Polinesia Francese. I suoi frutti comunemente chiamati baccelli producono la spezia nota come la “vaniglia di lusso”, una varietà molto ricercata dagli intenditori per le grandi virtù aromatiche e altamente pregiata, definita la migliore vaniglia del mondo.

La particolarità è legata al baccello essendo indeiscente, ovvero non si apre quando raggiunge la maturazione, ma resta pieno di polpa e viene raccolto al momento del suo massimo sapore e aroma. Questa caratteristica non presente nelle altre tipologie di vaniglia, e le conferisce un alto tasso di vanillina e aromi molto sviluppati, delicati e complessi. Il baccello è di colore marrone scuro, molto carnoso, spesso e largo e il profumo si presenta caldo e delicato. I migliori hanno una lunghezza tra i 15 e i 18 cm. La produzione annuale è di sole 10 tonnellate a fronte di una produzione mondiale di vaniglia di 12.000 tonnellate circa (1% della produzione mondiale), questo definisce un prezzo molto elevato.

Originaria del Messico, fu introdotta nell’isola dall’ammiraglio francese Hamilen che nel 1848 importò in queste terre quella aromatica e quella Fragrans, il cui incrocio ha dato vita a quella che oggi conosciamo come vaniglia di Tahiti.

Appartenendo alla famiglia delle orchidee, per crescere bene ha bisogno di terreni umidi e ricchi di humus. Viene coltivata seguendo una procedura molto particolare: la fecondazione viene effettuata rigorosamente a mano dagli agricoltori durante il periodo della fioritura, generalmente compresa tra luglio e ottobre. Questo procedimento richiede una precisione notevole, in quanto i fiori maschili e femminili vengono bucati a mano dagli agricoltori e vengono messi a contatto. I fiori durano pochissime ore, per cui è necessario effettuare tale operazione subito dopo che gli stessi si sono schiusi, tra le sei del mattino e le due del pomeriggio e quando non c’è umidità. 

L’80% della produzione è localizzata nell’isola di Taha’a, nell’arcipelago delle Isole della Società di cui fa parte anche quella di Tahiti, ed è soprannominata per tale motivo “Isola della Vaniglia”. Nella città di Papeete si svolge la Settimana della vaniglia di Tahiti ogni anno a giugno.